Biblioteca di Roiano


Vai ai contenuti

Nuovi arrivi

Titolo: La ragazza con la Leica

Autore: Helena Janeczek

Genere: Narrativa contemporanea

 

Il 1° agosto 1937 una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia. Proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna. Nella folla seguono altri che sono legati a Gerda da molto prima che diventasse la ragazza di Capa: Ruth Cerf, l’amica di Lipsia, con cui ha vissuto i tempi più duri a Parigi dopo la fuga dalla Germania; Willy Chardack, che si è accontentato del ruolo di cavalier servente da quando l’irresistibile ragazza gli ha preferito Georg Kuritzkes, impegnato a combattere nelle Brigate Internazionali. Per tutti Gerda rimarrà una presenza più forte e viva della celebrata eroina antifascista: Gerda li ha spesso delusi e feriti, ma la sua gioia di vivere, la sua sete di libertà sono scintille capaci di riaccendersi anche a distanza di decenni. Basta una telefonata intercontinentale tra Willy e Georg, che si sentono per tutt’altro motivo, a dare l’avvio a un romanzo caleidoscopico, costruito sulle fonti originali, del quale Gerda è il cuore pulsante. È il suo battito a tenere insieme un flusso che allaccia epoche e luoghi lontani, restituendo vita alle istantanee di questi ragazzi degli anni Trenta alle prese con la crisi economica, l’ascesa del nazismo, l’ostilità verso i rifugiati che in Francia colpiva soprattutto chi era ebreo e di sinistra, come loro. Ma per chi l’ha amata, quella giovinezza resta il tempo in cui, finché Gerda è vissuta, tutto sembrava ancora possibile.

 

Titolo: Sono sempre io

Autore: Jojo Moyes

Genere: Narrativa rosa

 

Dopo il successo mondiale di "Io prima di te" arriva in libreria "Sono sempre io", terzo capitolo con protagonista Louisa Clark, i suoi amori e la sua frenetica vita lavorativa, creato dalla penna geniale di Jojo Moyes. Louisa Clark arriva a New York pronta a iniziare una nuova vita, sicura di poter affrontare questa avventura e mantenere la sua relazione con Sam nonostante la distanza. Lou è stata gettata nel mondo dei ricchissimi Gopniks: Leonard e la sua seconda moglie più giovane, Agnes, e un personale domestico infinito. La ragazza è determinata a sfruttare al meglio l’esperienza e si lancia sul lavoro e sulla nuova vita a New York. Ma nell’alta società della Grande Mela, Lou conosce Joshua Ryan, un uomo che porta con sé qualcosa del suo passato. Lou si ritrova a custodire segreti, anche non suoi, che potrebbero causare cambiamenti catastrofici. E arrivando a un certo punto, Louisa dovrà chiedersi chi è realmente e come può conciliare un cuore che vive in due posti. Divisa tra Sam e questo nuovo affascinante uomo dal passato e dal presente misterioso, la protagonista di "Sono sempre io" dovrà scoprire cosa vuole davvero e l’unico modo per riuscirci è scavare nel suo cuore, in quello che è diventata e che non è più. Dopo "Io prima di te" e "Dopo di te", Jojo Moyes regala ai suoi lettori una storia meravigliosa e coinvolgente, caratterizzata da personaggi autentici e indimenticabili a cui è impossibile non affezionarsi e da una voce sincera ed empatica.

 

Titolo: Mio caro serial killer

Autore: Alicia Giménez Bartlett

Genere: Gialli

 

Mio caro serial killer di Alicia Giménez-Bartlett racconta il nuovo e inquietante caso da risolvere per l’ispettrice di polizia più amata di Spagna, Petra Delicado che vive a Barcellona e svolge tutte le sue indagini con il vice Fermin, tra battibecchi e qualche tapas di troppo. Stavolta il caso scuote Petra nel profondo: ad essere stata brutalmente assassinata è una donna che ha ricevuto, prima della morte, percosse e torture e che reca, sul proprio corpo, il messaggio appassionato del pazzo che l’ha uccisa. Solo un pazzo, infatti, potrebbe essere capace di tanta efferatezza. A far imbestialire ancora di più Petra è poi il fatto che tutti chiamano la povera vittima “zitella” perché era sola, non era mai stata sposata e conduceva un’esistenza alla soglia dell’invisibilità. Ad aiutarla a lottare contro il machismo che imperversa nella polizia e in tutta la società spagnola e catalana, c’è sempre il buon vecchio Fermin Garzon, l’unico uomo capace di farla arrabbiare davvero, ma anche l’unico in grado di capirla. Le indagini procedono fino a che, a rompere le uova nel paniere, giunge un ispettore della polizia catalana, un uomo giovane e rigido, esageratamente moderno per Petra e Fermin, chiamato per collaborare alla risoluzione delle indagini. In un metaforico contrasto tra Spagna e Catalogna si dibattono le due fazioni composte dal giovane investigatore da una parte e dai vecchi, ma esperti, Delicado e Garzon dall’altra. Chi avrà la meglio? Mio caro serial killer è un romanzo che rispecchia i tempi in cui vive la Gimenez-Bartlett e che ci racconta la Barcellona godereccia e inquieta in cui si riflette il bellissimo personaggio di Petra.

 

Titolo: Resto qui

Autore: Marco Balzano

Genere: Narrativa contemporanea

 

In Sudtirolo l’amore, la guerra e la pace non parlano la stessa lingua, ma si urlano addosso uno contro l’altro con estrema forza e violenza. In Resto qui di Marco Balzano, l’acqua e la montagna convergono per raccontare una storia che è rimasta un mistero e che, per i più, è ancora inspiegabile. Siamo nel dopoguerra e Trina è una mamma giovane e bella, segnata dal dolore per la perdita della figlia che durante gli anni del fascismo le è stata portata via, ma questa donna non ha mai smesso di aspettarla, di sperare che la forza della storia e del destino gliela restituiscano. In effetti nessuno sa che fine abbia fatto la ragazzina e chi l’abbia presa quindi una speranza nel cuore di Trina rimane forte e chiara. Nel pieno della seconda guerra mondiale, il marito si rifugia nelle montagne come disertore e Trina lo segue pronta a tutto pur di salvare la vita almeno all’uomo che ama. Gli anni del conflitto passano al buio, in un mondo che scorre parallelo a quello reale e mentre gli altri trovano la luce quando giunge la pace per Trina ancora non è così e in parte lei diviene simbolo di un Sudtirolo tormentato dalle sue trame interne e dalla sua profonda diversità. Solo la costruzione di una grande diga cambierà le sorti di questa gente, cancellando con tanta, tantissima acqua, il passato, i ricordi e un dolore insormontabile. Resto qui di Marco Balzano è il romanzo di una scelta, di tanti perché che diventano echi di domande negli anni che scorrono.

 

Titolo: Dove sei stata

Autore: Giusi Marchetta

Genere: Narrativa contemporanea

 

La Reggia di Caserta è un luogo magico, ricco di storia e di storie e qui Giusi Marchetta ambienta Dove sei stata, un romanzo che racconta delle origini di ognuno, del senso del perdono e del senso di colpa e della capacità di ricominciare a vivere proprio dopo aver saputo rivedere con occhi diversi il proprio passato. Mario dopo dieci anni torna a casa e per lui, stranamente, questo luogo è proprio la Reggia di Caserta, habitat privilegiato in cui crescere visto che il padre era il custode di questo gioiello di ieri e di oggi. Tra gli alberi secolari, le fontane maestose, le colonne di questo posto magico Mario è cresciuto ed è diventato grande, accompagnato solo dalla mano forte del padre perché la madre li ha abbandonati in un giorno di vento, senza dire niente e senza dare spiegazioni. La vita di Mario è come se si fosse fermata a quel giorno, al viso di suo madre contrito di sofferenza. Perché? Questa è la domanda che accompagna ogni sua giornata, ma ormai è diventato un uomo e ha deciso di scoprire cosa accadde tanti anni prima e cosa spinse sua madre a compiere un gesto così strano, incompiuto ed assurdo. Proprio nel parco della Reggia risiede il segreto che spinse la donna ad abbandonarli per sempre e Mario è deciso a svelarlo, a indagare fino ad accogliere quella verità che lo colpirà forte in faccia, ma poi forse lo porterà a ritrovare se stesso, il suo passato e a ripartire per un nuovo domani. Con Dove sei stata Giusi Marchetta spinge il lettore in un luogo pericoloso, quello della memoria e della verità.

 

Titolo: Il purgatorio dell'angelo. Confessioni per il commissario Ricciardi

Autore: Maurizio De Giovanni

Genere: Gialli

 

La primavera sul golfo di Napoli è tempo di rinascita, dei primi bagni in mare, dei fiori che si affacciano sul mare, ma è anche tempo di morte e di confessioni. In Il purgatorio dell’angelo, il commissario Ricciardi è alle prese con un nuovo caso da risolvere: perché qualcuno, proprio in uno splendido giorno di maggio, avrebbe dovuto uccidere un uomo come padre Angelo, considerato da tutti una specie di santo, un prete e un uomo di cultura che ha fatto della comprensione delle anime dei peccatori la sua vocazione? Ricciardi deve scoprirlo facendo leva sui segreti dei suoi parrocchiani, sulle persone più vicino al padre e sapere cosa sapeva di scomodo quel comprensivo confessore. Sul golfo di Posillipo è infatti proprio tempo di confessioni anche per Ricciardi stesso che deve svelare ad Enrica, la donna di cui è da sempre innamorato, il suo passato e la sua vera natura. Nel frattempo il brigadiere Maione vorrebbe dire alla moglie quanto gli manca il figlio Luca, morto qualche anno prima, e che il suo tempo passato a dare la caccia ai criminali è speso tutto per non pensare, per dimenticare. La parola d’ordine di tutta la storia è confessione perché, proprio a causa di essa, padre Angelo è stato ucciso. Il purgatorio dell’angelo di Maurizio De Giovanni è una storia che sorprende, che indaga nelle anime, che camminano su una corda tesa sull'abisso, e alle quali, talvolta, basta davvero poco per cadere nel male.

 

Titolo: L' anello mancante. Cinque indagini di Rocco Schiavone

Autore: Antonio Manzini

Genere: Gialli

 

L’anello mancante. Cinque indagini di Rocco Schiavone è l’ultimo romanzo di Antonio Manzini. Ritroviamo, così, il nostro Schiavone, vicequestore di Aosta, proprio lui che odia la montagna, lo sci e la neve, costretto ancora una volta a mettere da parte il suo fastidio verso la situazione cui è costretto e tirare fuori la sua incredibile umanità per gestire colleghi, parenti delle vittime e persino i probabili assassini. Queste cinque indagini ci donano una nuova immagine del vicequestore che si conferma un eroe positivo e riesce a restituire agli altri una forma di emozione positiva, una condivisione che sarebbe incomprensibile altrimenti. L’ironia è la sua arma più importante e quando un cadavere viene trovato all’interno di un cimitero, ma non è nessuno dei defunti, a Rocco viene da farsi una grossa risata perché la vita per lui è così: una grande parodia e un teatro dell’assurdo. L’uomo morto viene trovato disteso sopra una bara e il cadavere è difficile da identificare, ma l’arma vincente di Schiavone è la sua umanità e allora, grazie a quella, riuscirà a farcela e a risolvere il caso. Poi però deve indagare su un omicidio avvenuto durante una gita in montagna, definire la questione di una partita di calcio giocata in modo sospetto e a risolvere il caso di un assassinio dentro un treno. L’anello mancante fornisce un quadro completo della vita e della personalità dell’amato ispettore di polizia, lasciandoci tra l’amarezza e il sorriso.

 

Titolo: Viaggiare in giallo

Autore: Giménez-Bartlett, Malvaldi, Manzini, Recami, Robecchi, Savatteri

Genere: Gialli

 

“Viaggiare in giallo” è l’ultima selezione di racconti noir edita da Sellerio. Mistero e viaggio uniscono idealmente tutte le narrazioni. Ci sono i pensionati di Malvaldi impegnati a indagare durante la crociera, il protagonista di Savatteri immerso in un intrigo internazionale a Praga, il burbero Schiavone di Manzini intento a investigare su una rapina avvenuta a cabina chiusa in un Frecciarossa. Si parte poi per la Brianza con Robecchi e il suo detective e si giunge nelle terre spagnole con Alicia Giménez-Bartlet per scoprire da dove arrivino le parti di cadavere trovate su un pullman. Il lato più noir delle vacanze è racchiuso tutto in “Viaggiare in giallo”. Gli autori più letti e i loro protagonisti si cimentano con questa classica declinazioni dei thriller. I misteri, in fondo, non vanno mai in ferie.

 

Titolo: Sara al tramonto

Autore: Maurizio De Giovanni

Genere: Gialli

 

Sara non vuole esistere. Il suo dono è l’invisibilità, il talento di rubare i segreti delle persone. Capelli grigi, di una bellezza trattenuta solo dall’anonimato in cui si è chiusa, per amore ha lasciato tutto seguendo l’unico uomo capace di farla sentire viva. Ma non si è mai pentita di nulla e rivendica ogni scelta. Poliziotta in pensione, ha lavorato in un’unità legata ai Servizi, impegnata in intercettazioni non autorizzate. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri. E adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso. Anche se è fuori dal giro, una vecchia collega che ben conosce la sua abilità nel leggere le labbra – fin quasi i pensieri – della gente, la spinge a indagare su un omicidio già risolto. Così Sara, che non si fida mai delle verità più ovvie, torna in azione, in compagnia di Davide Pardo, uno sbirro stropicciato che si ritrova accanto per caso, e con il contributo inatteso di Viola e del suo occhio da fotografa a cui non sfugge nulla. Maurizio de Giovanni ha dato vita a un personaggio che rimarrà tra i più memorabili del noir italiano. Sara, la donna invisibile che, dal suo archivio nascosto in una Napoli periferica e lunare, ci trascina nel luogo in cui tutti vorremmo essere: in fondo al nostro cuore, anche quando è nero.

 

 

Home Page | Nuovi arrivi | Regolamento | Scarica elenchi | Pubblicazioni | Concorsi fotografici | Viaggi | Contatti | Mappa del sito | Privacy policy


Torna ai contenuti | Torna al menu